Risparmio energetico

I consumi energetici vengono ridotti dell’80% se si utilizzano lampadine a basso consumo.

L’igiene alimentare ha quasi un secolo

bicchiereIl bicchiere monouso prodotto in serie è stato inventato negli Stati Uniti nel 1915 in sostituzione delle tazze usate da più persone per bere nei luoghi pubblici.
Una piccola rivoluzione semplice ed economica per impedire la trasmissione di malattie. Da quasi un secolo uno dei principali vantaggi delle stoviglie monouso è proprio l’igiene. In Europa sono 3 milioni i bar, i fast food e gli altri servizi di ristorazione che servono 21.000 pasti al secondo utilizzando imballaggi e stoviglie monouso.

Le stoviglie di plastica nel rispetto dell’ambiente

Grazie all’accordo siglato tra ANCI e CONAI dal 1° maggio 2012 piatti e bicchieri di plastica sono ammessi nella raccolta differenziata nella frazione plastica. Questa disciplina, che regolamenta in modo corretto il fine-vita delle stoviglie di plastica, è stata adottata a 7.300 comuni italiani che ne potranno trarre beneficio sotto il profilo ambientale e aumentare i corrispettivi ricevuti a fronte el materiale correttamente conferito.

Purificare le acque con i tappi di plastica

tappiUn’azienda nata come spin-off dell’Università di Pavia ha trovato un geniale sistema per purificare le acque di risulta a costi più ridotti rispetto ai metodi tradizionali impiegando tappi di plastica. I tappi vengono inseriti in un cestello di acciaio collocato in una vasca dove confluiscono le acque da depurare. Mentre il cestello ruota i tappi vengono colonizzati da comunità di microrganismi che rimuovono le impurità. Dopo tre settimane le acque reflue rientrano nei parametri di legge e possono essere rilasciate negli scarichi.

Alberi “da bagno”

Ogni giorno nel mondo finiscono nel water circa 27 mila alberi, trasformati in carta igienica.

Pannelli fotovoltaici a base di gamberetti

pannelli gamberettiÈ la ricetta proposta da un gruppo di ricercatori britannici: hanno prodotto celle in grado di convertire la luce in elettricità, utilizzando le molecole che compongono il guscio dei crostacei.
Pannelli fotovoltaici costruiti con i gamberetti. Detta così fa un po’ sorridere, ma in realtà si tratta di un esperimento serissimo condotto da un gruppo di ricercatori della School of Engineering and Materials Science, facoltà che fa capo Queen Mary University of London .

A Londra il ponte solare più grande del mondo

ponte solareInaugurata la copertura fotovoltaica per lo storico ponte ferroviario di Blackfriars, sul Tamigi. Provvederà a metà del fabbisogno energetico della stazione sottostante.
Sei mila metri quadrati di pannelli solari sul tetto di un antico ponte ferroviario. Una settimana fa, dopo 5 anni di lavoro, è stata inaugurata la più imponente copertura fotovoltaica mai costruita per un ponte: quella che riveste il Blackfriars Bridge, struttura di epoca vittoriana che dal 1886 attraversa il Tamigi, nel cuore di Londra.

Sono 750milioni le persone senza acqua nel mondo

acqua-mineraleSecondo l’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite), nel mondo sarebbero 750milioni le persone senza acqua. Inoltre, il 20% delle falde idriche è stato già sfruttato in modo non sostenibile. L’acqua è un bene inviolabile per l’uomo e senza di essa siamo destinati a morire. I dati analizzati dalle Nazioni Unite parlano di un futuro a forte rischio. Nel settore energetico, l’ONU sottolinea l’importanza delle fonti rinnovabili per ridurre al minimo lo sfruttamento di acqua. In agricoltura si tratta, invece, di usare le tecniche che fanno poco uso della chimica per proteggere la qualità delle falde. La situazione è a forte rischio nel mondo!
Fonte: www.scienze-naturali.com

Gli uragani in futuro saranno più devastanti

I clima sta cambiando sul nostro pianeta e la temperatura globale è in aumento: il riscaldamento è evidente. Ormai si sta facendo sempre più affermata tra gli scienziati un’ipotesi che condivido anche io:in un futuro non molto lontano gli uraganisaranno più intensi e devastanti. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientificaNature. Perché avranno una forza maggiore rispetto a oggi?
Fonte: www.scienze-naturali.com

Lo scioglimento dei ghiacciai è sempre più veloce

alaska_ghiacciai-400x300In un mondo sempre più caldo dove la temperatura media globale è in forte aumento, lo scioglimento dei ghiacciai è ogni giorno più veloce. L’effetto negativo principale è la crescita del livello dei mari e oceani, che in un futuro non molto lontano provocherà l’eliminazione di numerose coste. Lo scenario è stato descritto dai ricercatori dell’università di Zurigo. Secondo la ricerca, tra il 2000 e il 2010 i ghiacciai si sono assottigliati di uno spessore tra i 50 centimetri e il metro ogni anno: un ritmo due-tre volte maggiore rispetto alla media registrata nel XX secolo. La situazione è molto drammatica.
Fonte: www.scienze-naturali.com

Gli oceani più acidi minacciano le catene alimentari marine

l43-oceano-121116163148_mediumGli oceani stanno diventando sempre più acidi a causa dell’assorbimento dell’anidride carbonica prodotta dalle attività umane. L’acidificazione dei mari mette a rischio il fitoplancton minacciando le catene alimentari marine. A riportarlo è una ricerca pubblicata su Nature Climate Change.
Il fitoplancton rappresenta l’insieme di piccoli organismi marini di origine vegetale che non sono capaci di spostarsi da soli, ma si muovono seguendo i movimenti delle correnti marine. Sono molto importanti perché sono alla base delle catene alimentari e producono circa la metà dell’ossigeno sulla Terra grazie alla fotosintesi clorofilliana.
Fonte: www.scienze-naturali.com

Il riscaldamento degli oceani è evidente

oceano333Il riscaldamento degli oceani è ormai evidente, come l’aumento della temperatura media sul nostro pianeta. I dati parlano chiaro e descrivono un ambiente che sta cambiando rapidamente sulla Terra. I cambiamenti climatici sono in corso e sono anche registrati. La situazione è stata descritta dall’American Meteorological Society che ha confermato come il 2014 sia stato l’anno più caldo in assoluto.
Fonte: www.scienze-naturali.com

Jeans eco

Pe tingere il tessuto jeans mediamente servono una quindicina di bagni e trattamenti. Un’azienda svizzera ha ideato una procedura ecologica che permette di tingere la stoffa in un solo bagno.

Oasi verde

L’oasi più grande del Pianeta è rappresentata dalla zona, di oltre 22 mila chilometri quadrati, formata dalla valle e dal delta del fiume Nilo.

Aiuto si sono ristretti gli animali!

Un recente studio ha riscontrato che il riscaldamento globale della Terra ha portato al rimpicciolimento di alcune specie animali, quelle acquatiche più di quelle terrestri.

La Carta

Riciclare 1.000 kg di giornali salva 15 alberi, elimina 3 metri cubi di materiali inerti, e fa risparmiare 31.780 litri d’acqua. Inoltre produce il 75% in meno di inquinamento nell’aria e il 35% in meno di inquinamento dell’acqua, salva energia sufficiente a rifornire una casa per 6 mesi e consuma la metà (il 57%) di quella impiegata per produrre una tonnellata di carta da fibra vergine.

I rifiuti organici

rifiuti-organiciI rifiuti organici sono composti da sostanze di origine vegetale e animale (residui di cucina, scarti di potatura del verde ecc.) che giornalmente occupano circa un terzo dei rifiuti solidi urbani. Sono umidi, quindi se inseriti nei cassonetti o eliminati insieme al secco rilasciano liquidi maleodoranti e fermentano, causando cattivi odori. Invece, con 3 kg di rifiuto umido riciclato si ottiene 1 kg di compost ottimo per concimare giardini e orti.